lunedì 24 maggio 2010

La cattiva reputazione.


Al mio paesello sono il campione
Della cattiva reputazione
Ch’io vada in giro o stia senza far niente
Tutti mi trattano da delinquente
A nessuno mai mancai di rispetto
Io son sempre stato un gran bravo ometto
Ma i benpensanti non mandano giù
Chi i lor precetti non regge più
No i benpensanti non mandano giù
Chi oramai non se li fila più
Tutti parlano male di me
A parte i muti, chiaro il perché

Quando il 2 giugno c’è la parata
Io resto a letto a far ‘na ronfata
A me la musica che batte il passo
Mi è sempre stata abbastanza sul casso
Certo non vorrei rompere i coglioni
però non sopporto i vecchi tromboni
Ma i benpensanti non mandano giù
Chi i lor precetti non regge più
No i benpensanti non mandano giù
Chi oramai non se li fila più
Tutti indignati additano me
A parte i monchi, chiaro il perché

Quando un ladruncolo vedo inseguito
Da un poliziotto incattivito
Prima che all’arma mano lui metta
Al poliziotto fo’ la scianghetta
Io non credo proprio di esser cattivo
Se un rubagalline resterà vivo
Ma i benpensanti non mandano giù
Chi i lor precetti non regge più
No i benpensanti non mandano giù
Chi oramai non se li fila più
Tutti son pronti a prendere me
A parte i cionchi, chiaro il perché

Non lo sa certo solo il profeta
che non mi aspetta una fine lieta
come farebbero a un oca o a un pollo
quelli mi voglion tirare il collo
Eppure io sempre ho rispettato
Tutti quanti, senza essere inquadrato
Ma i benpensanti non mandano giù
Chi i lor precetti non regge più
No i benpensanti non mandano giù
Chi ormai non se li fila più
Verranno tutti a vedermi appeso
A parte ciechi, è sottinteso.



NB. Della serie "Spero che Lui mi perdoni 2 - Non ho saputo resistere". Ho cercato di farla zoppicare meno possibile in italiano. Tanto ce ne sono molte altre meglio, anche cantate ed incise, ma volevo rovinare un'altro po' la mia di reputazione. Monsieur Georges...

3 commenti:

Anonimo ha detto...

e anche questa volta non sei riuscito a peggiorare la tua reputazione...... molto buona!

Apprezzo non poco "io resto a letto a fa na ronfata"
è proprio quella contaminazione immaginifica di cui parlavo ieri. In effetti Georges non parla/canta un francese letterario, ma un gramelot di francese, dialetto e termini da lui creati.
Tipica di quest'ultima categoria sono "les croccants"

continua!

alb

vix ha detto...

grazie assai, detto da te è un complimentone!
ecco, appunto, le croccant (è in brave Margot, giusto?), hai qualcosa da suggerirmi?
purtroppo, per salvare la metrica, a volte devo sacrificare l'originalità dell'originale (non è un gioco di parole)...

Anonimo ha detto...

Les croccants sono in buona sostanza i benpensanti.
Credo che letteralmente siano le mascelle,
croquer significa più o meno "sgranocchiare,
masticare qualcosa di croccante", nel significato molto esteso di Brassens si applica ai tranciatori di giudizi,
i "masticatori di reputazioni".

Come neologismo tutto suo viene usato,
se ben ricordo, in diverse canzoni
a me viene in mente "l'auvergnac".

Suggerimenti di traduzione non posso dartene......
il mio consiglio è di inventare analogo neologismo
(hai detto cazzo!)

alb

Etichette

accompagnare il colpo (1) acido (1) addio (2) advertising (1) aloneness (1) animali (2) anni '70 (2) ansia (1) antichrist (1) aria (1) aristotele (1) arrivederci (1) AS ROMA (3) assenza (1) ASTI (1) autocommiserazione (2) autoindulgenza (1) bambini (3) barefoot (2) Basho (1) bestemmie (2) BRASSENS (10) campari (1) capomissione (1) catarsi (2) cazzate (1) chinotto (1) cibo (1) cinismo (1) Claudio (1) co-dependency (1) combinazioni (2) consapevolezza (2) convitato (1) cubanocho (1) culo (1) derviscio (1) desiderio (1) dialetto (2) dignità (1) Dio (2) divina (1) essere umani (2) google (1) gratitudine (4) grazie (2) Hafez (3) Hagakure (1) haiku (1) haiti (8) ignoranza (3) imprecazioni (1) infischiarsene (1) integrità (1) intenzione (2) iperboli (1) libertà (1) loneliness (1) macchina (1) macrobiotica (2) maestri (3) maiali (1) manifestazione (1) Martissant (3) mauvaisereputation (1) max cosci (1) medici senza frontiere (4) merda (5) meritocrazia (1) messaggero (1) Mevlana (1) MIMMO FERRETTI (1) missione (2) misticismo (1) mitchell (1) mondegreen (1) morte (2) msf (5) mutande (1) nazismo (1) neologismo (1) Neropositivo (1) obama (2) ombra (1) orwell (1) Osho (4) ospedali (2) Papà (2) papaveri (2) parola (2) parolacce (1) parole (2) passione (1) patata (2) paura (1) petrolini (1) piacioni (1) poesia (5) preparazione (1) presente (3) primal (1) prostituzione (2) pubblicità (1) religione (1) repubblica (2) ricetta (3) riconoscenza (2) rifarsi (2) ringraziamento (3) romanesco (4) Rumi (4) samurai (1) sardegna (1) schifo. vergogna (1) serendipity (1) silenzio (6) sinistra (1) solità (1) solodarietà (1) sopravvivenza (1) stronzosauri (1) stupidità (1) sufi (12) superficialità (1) t.s. eliot (1) tao (3) taoismo (2) tempo (1) terra. (1) terremoto (1) tips (1) tofu (1) topica (1) traduzione (2) transgressione (1) turpiloquio (1) umanità (1) umiliazione (1) umore (1) vaffanculo (1) vanità (1) vegetariano (1) verbosità (1) vergogna (2) verità (3) vetriolo (2) viale marconi (1) video (1) vignette (1) vino (1) violenza (1) volontà (2) vuoto (4) yin e yang (1)