martedì 2 dicembre 2008

I piacioni non sono sempre belli.



Ora, so che potrò attirarmi le ire di qualche ammiratore del "maestro". Niente ci fa. Per certi versi lo sono anch'io. O meglio, di alcune sue opere. Per esempio, ancora oggi difficilmente riesco ad ascoltare più di mezza strofa de "L'Ombra della Luce" senza che le lacrime mi solchino il viso. E ricordo affettuosamente gli hit de "La Voce del Padrone" come un pezzo di soundtrack dei miei vent'anni. Ma la sua ultima - e penultima - apparizione a "Che tempo che fa", mi hanno confermato la sua estrema piacioneria. E nonostante io possa anche condividere alcuni suoi interessi spirituali, non condivido il suo spirito vagamente saccente e la sua affettazione. E non mi è assolutamente piaciuto il modo con cui ha gestito lo spazio musicale in cui ha ospitato Carmen Consoli. Non che io sia un fan della cantantessa, tutt'altro. Ma non le ha lasciato altro che i backing vocals nel ritornello, oltretutto sovrastandola, e riservandosi tutto il cantato delle strofe. Non capivo se gli piacesse avere una bella statuina accanto, oppure - sentite questa mia elucubrazione - se le avesse imposto questa pubblica ostentazione di umiltà, quale prova di sottomissione iniziatica al maestro. Fra l'altro, mi è sembrato che lo spazio complessivo riservatogli all'interno della puntata fosse esagerato.
Come non sentire quanto, in confronto, brillasse per leggerezza la inostentata saggezza di Fruttero, diolobenedica.
Me sa che certa ggente, a forza de sentisse chiama' "maestro" de qua e "maestro" de llà, je se sbarella er senso de la prospettiva.
Il mio Maestro primo - non il primo maestro - per esempio, diceva "Nego di essere un maestro, ma non posso negare a te il diritto di voler essere un discepolo. " Un fatto di prospettiva, appunto, che rivoluziona tutta la weltanschaung (tiè).
In questo modo, persino un pezzo di merda può profittevolmente fungermi da maestro.
E insegnarmi a stare sempre ben attento a dove metto i piedi.

4 commenti:

mic ha detto...

Mi batto in difesa!
Lui non fa il piacione, è timidissimo, ed è pure simpatico e battutaro, quando sta tra amici, in TV farà così per mascherare...
E non si sente 'sta ceppa, e solo moltissimo serio su quello che fa.
E poi... tu forse l'avrai trovato il tuo centro di gravità permanente, ma io no... in effetti è colpa sua che l'ha cantato, sennò chi ci pensava.
:)

vix ha detto...

io non l'ho trovato ancora, almeno non in maniera permanente. anzi solo sporadicamente.
comunque, esprimevo la mia impressione, basata sull'esperienza che posso aver fatto io guardandolo in tv. se in privato è come dici tu, mi può solo far piacere. non è che non ho espresso stima ed affezione per il suo lavoro, anzio! condividevo una sensazione che ho provato più di una volta.

Sba ha detto...

Io il centro di gravità permanente l'ho trovato, è il mio cesso.

Battiato è come tutti gli artisti, apprezzane le opere e dimenticati del resto, e almeno ogni tanto riascoltati Prospettiva Nevski (ocomecristosiscrive) per ricordarti di dimenticarti.

Té capì? Baluba! :)

(Sono stanco, sorry Vix)

vix ha detto...

Bella, Sba!
Nun te preoccupà, anche questo passerà...passeraaaaà

Quella te piace sempre, almeno, o no? ;-P
un abbraccio.

Etichette

accompagnare il colpo (1) acido (1) addio (2) advertising (1) aloneness (1) animali (2) anni '70 (2) ansia (1) antichrist (1) aria (1) aristotele (1) arrivederci (1) AS ROMA (3) assenza (1) ASTI (1) autocommiserazione (2) autoindulgenza (1) bambini (3) barefoot (2) Basho (1) bestemmie (2) BRASSENS (10) campari (1) capomissione (1) catarsi (2) cazzate (1) chinotto (1) cibo (1) cinismo (1) Claudio (1) co-dependency (1) combinazioni (2) consapevolezza (2) convitato (1) cubanocho (1) culo (1) derviscio (1) desiderio (1) dialetto (2) dignità (1) Dio (2) divina (1) essere umani (2) google (1) gratitudine (4) grazie (2) Hafez (3) Hagakure (1) haiku (1) haiti (8) ignoranza (3) imprecazioni (1) infischiarsene (1) integrità (1) intenzione (2) iperboli (1) libertà (1) loneliness (1) macchina (1) macrobiotica (2) maestri (3) maiali (1) manifestazione (1) Martissant (3) mauvaisereputation (1) max cosci (1) medici senza frontiere (4) merda (5) meritocrazia (1) messaggero (1) Mevlana (1) MIMMO FERRETTI (1) missione (2) misticismo (1) mitchell (1) mondegreen (1) morte (2) msf (5) mutande (1) nazismo (1) neologismo (1) Neropositivo (1) obama (2) ombra (1) orwell (1) Osho (4) ospedali (2) Papà (2) papaveri (2) parola (2) parolacce (1) parole (2) passione (1) patata (2) paura (1) petrolini (1) piacioni (1) poesia (5) preparazione (1) presente (3) primal (1) prostituzione (2) pubblicità (1) religione (1) repubblica (2) ricetta (3) riconoscenza (2) rifarsi (2) ringraziamento (3) romanesco (4) Rumi (4) samurai (1) sardegna (1) schifo. vergogna (1) serendipity (1) silenzio (6) sinistra (1) solità (1) solodarietà (1) sopravvivenza (1) stronzosauri (1) stupidità (1) sufi (12) superficialità (1) t.s. eliot (1) tao (3) taoismo (2) tempo (1) terra. (1) terremoto (1) tips (1) tofu (1) topica (1) traduzione (2) transgressione (1) turpiloquio (1) umanità (1) umiliazione (1) umore (1) vaffanculo (1) vanità (1) vegetariano (1) verbosità (1) vergogna (2) verità (3) vetriolo (2) viale marconi (1) video (1) vignette (1) vino (1) violenza (1) volontà (2) vuoto (4) yin e yang (1)