mercoledì 31 ottobre 2012

Il Pesce d'Oro. Sputi di saggezza contromano di Samuel Goldwyn

Samuel Goldwyn a.k.a. Goldfish
“Se Roosevelt fosse vivo oggi, si rivolterebbe nella tomba.”

Al di là della surreale assurdità goldwyniana, mutatis mutandis, quale dei padri storici del compianto partito, diciamo, comunista non si rivolterebbe nella tomba alla vista del brillante teatrino inscenato da molti dei propri legittimi eredi negli ultimi, diciamo, vent’anni? Diciamo, tutti. E noi che siamo, diciamo, vivi, non sappiamo più dove, né come, rivoltarci. Vorrà dire che, attendendo di rivoltarci nella tomba, ci rivolteremo, diciamo, nell’urna. E purtoppo non c'è niente da ridere.


“If Roosevelt were alive today, he'd turn over in his grave.”

martedì 30 ottobre 2012

Così parlò Samuele - 2^. Sputi di saggezza contromano di Samuel Goldwyn

-->
“Questa volta non badate a spese per risparmiare.”


Questa perla di saggezza finanziaria, apparentemente contraddittoria, deve avere un senso che non sfugge ai nostri governanti. Goldwyn che la coniò, portava nel suo bagaglio di produttore cineamatografico di grandi risultati di cassa la congenità propensione al risparmio, tipica della sua gente. I nostri governanti, a tutti i livelli, portano direttamente alla cassa la propria gente, che si distingue per una congenita propensione al risparmio sui risultati. E la proprietà commutativa? Se c’era, dormiva.


“Spare no expense to save money on this one.”


lunedì 29 ottobre 2012

Così parlò Samuele. Sputi di saggezza contromano di Samuel Goldwyn.

Samuel Goldwyn a.k.a. Goldfish
“Quella dello scapolo non è una vita per single.” *

 Quanto ciò sia vero, oggi, ce lo possono raccontare milioni di ultratrentenni disoccupati, sottoccupati, precarizzati, simpaticamente definiti bamboccioni da quelli che contribuiscono a tenerli in tale condizione. E svariate centinaia di migliaia di uomini separati o divorziati, che debbono necessariamente corrispondere gli alimenti alla ex consorte e ai figli. Se vuoi far vita da scapolo, nowadays, devi appartenere alla categoria del rampollo. Ed essere pronto a farti ramspennare. 
 
*“A bachelor's life is no life for a single man.”  

Comincia oggi questa piccola rubrichina, ispirata dai brucianti ossimori dialettici di Samuel Goldwyn, uomo di vivacissima intelligenza e di successo self made. Alcune delle sue perle, caratterizzate da brillanti malapropismi, hanno un'applicabilità universale, tanto da aver meritato il titolo di Goldwynismi. Ne ho scelti un pugno, che pubblicherò nei giorni a venire. Grazie a Brainy Quote per l'ispirazione.

venerdì 26 ottobre 2012

QUOUSQUE TANDEM

Ma fino a quando durerà sta cazzo di moda dei calzoni sbracalati a mezza chiappa? Per quanto tempo ancora vedremo giovani aitanti camminare come geishe, tentando di non far calare il cavallo delle costose braghe di tela sotto il ginocchio? Giungeremo ad ammirarli mentre fanno l’hoola hoop coi chinos? Non hanno ancora visto aggirarsi per la Via Lata intrepidi portatori di jeans a cica*, arrotolati ben sopra la caviglia, con uno spavaldo ostentar di tibia, ancorché inguainata in fluorescenti calzini a righe? Pensano forse di emulare in pervicacia gli affezionati sfilettatori di sopracciglio? Orsù, l'orrido pizzetto ossigenato non durò che una, pur interminabile, estate: perché questo impacciato costume stenta così tanto ad appassire? Lo so, detto da un cinquantenne che si ostina a portare l'orecchino e la coda di cavallo, nonostante la calvizie, è una catilinaria che ha poca credibilità. Ma era così, tanto per sapere. Dura molto?

lunedì 22 ottobre 2012

C’era una volta il Gelato di San Crispino.

Improvvisamente, silenziosamente, in maniera un po’ carbonara, una ventina di anni fa, a Roma incominciò a circolare la voce di un gelato veramente speciale. La gelateria in questione - sarebbe meglio chiamarla il santuario - era decentrata, su una via di passaggio, piuttosto trafficata, ma scomodamente priva di parcheggio, fra due semafori. All’interno, poi, lo spazio fra il bancone e le porte era appena sufficiente per una riga – in senso militare – orizzontale di fedeli degustatori. Non mi avventurerò a ripercorre le tappe della scoperta dei gusti inarrivabili, all’epoca, del sorbetto alla pera, dell’eponima crema al miele o dello zabaione con marsala millesimato. Il sorbetto di mele al Calvados non andrebbe neanche nominato senza inchinarsi. Non narrerò della calma olimpica (forse un po’ asettica) con cui i due fratelli Alongi somministravano la preziosa ambrosia nelle anguste ancorché costosissime coppette – niente coni, perché qualsiasi conservante o colorante artificiale è tuttora bandito da questo tabernacolo della liturgia gelatiera. Ma la voce correva e in capo a qualche anno, oltre alla “farmacia” fra i palazzoni di via Acaia, il "Gelato di San Crispino" aprì un più indulgente spaccio nella prestigiosa zona Trevi, in via della Cancelleria. Poi arrivò, manco si trattasse di un flagship store di style design, persino il punto vendita all’aeroporto di Fiumicino. Di altre diffusioni persi, anche sdegnosamente le tracce. Un po’ per snobismo, un po’ perché i casi della vita non mi facevano più orbitare in quell’area. Un black out emozional/gustativo che si è interrotto qualche ora fa. E che è destinato a riprendere sine die, con l’aggravante della delusione del tradito. Proprio ieri che la combinazione ci portava in zona e avevo la possibilità, oltre che il desiderio, di iniziare mio figlio ad un’esperienza gelatiera superiore è arrivata la doccia fredda. Gelata sì, ma assolutamente insapore. La delusione di non trovare neanche nel negozio originario almeno uno dei fratelli era attenuata dalla previsione. Ma l’assoluta insipidezza dei tre gusti scelti, a fronte del consueto, se non maggiorato, esborso, è stata una delusione che mi ha bruciato in mano, finché non ho potuto digitare queste righe acide che condivido quanto prima possibile. Nessuno è più vendicativo di un amante tradito, si sa. A parte, forse, un amante tradito goloso.
San Crispino, se ci sei, prega per loro. Io mi cercherò un altro santo gelataio.

Etichette

accompagnare il colpo (1) acido (1) addio (2) advertising (1) aloneness (1) animali (2) anni '70 (2) ansia (1) antichrist (1) aria (1) aristotele (1) arrivederci (1) AS ROMA (3) assenza (1) ASTI (1) autocommiserazione (2) autoindulgenza (1) bambini (3) barefoot (2) Basho (1) bestemmie (2) BRASSENS (10) campari (1) capomissione (1) catarsi (2) cazzate (1) chinotto (1) cibo (1) cinismo (1) Claudio (1) co-dependency (1) combinazioni (2) consapevolezza (2) convitato (1) cubanocho (1) culo (1) derviscio (1) desiderio (1) dialetto (2) dignità (1) Dio (2) divina (1) essere umani (2) google (1) gratitudine (4) grazie (2) Hafez (3) Hagakure (1) haiku (1) haiti (8) ignoranza (3) imprecazioni (1) infischiarsene (1) integrità (1) intenzione (2) iperboli (1) libertà (1) loneliness (1) macchina (1) macrobiotica (2) maestri (3) maiali (1) manifestazione (1) Martissant (3) mauvaisereputation (1) max cosci (1) medici senza frontiere (4) merda (5) meritocrazia (1) messaggero (1) Mevlana (1) MIMMO FERRETTI (1) missione (2) misticismo (1) mitchell (1) mondegreen (1) morte (2) msf (5) mutande (1) nazismo (1) neologismo (1) Neropositivo (1) obama (2) ombra (1) orwell (1) Osho (4) ospedali (2) Papà (2) papaveri (2) parola (2) parolacce (1) parole (2) passione (1) patata (2) paura (1) petrolini (1) piacioni (1) poesia (5) preparazione (1) presente (3) primal (1) prostituzione (2) pubblicità (1) religione (1) repubblica (2) ricetta (3) riconoscenza (2) rifarsi (2) ringraziamento (3) romanesco (4) Rumi (4) samurai (1) sardegna (1) schifo. vergogna (1) serendipity (1) silenzio (6) sinistra (1) solità (1) solodarietà (1) sopravvivenza (1) stronzosauri (1) stupidità (1) sufi (12) superficialità (1) t.s. eliot (1) tao (3) taoismo (2) tempo (1) terra. (1) terremoto (1) tips (1) tofu (1) topica (1) traduzione (2) transgressione (1) turpiloquio (1) umanità (1) umiliazione (1) umore (1) vaffanculo (1) vanità (1) vegetariano (1) verbosità (1) vergogna (2) verità (3) vetriolo (2) viale marconi (1) video (1) vignette (1) vino (1) violenza (1) volontà (2) vuoto (4) yin e yang (1)