domenica 16 novembre 2008

Vergogna e onore. Un pensiero per Shamsia.

Non voglio scendere in discorsi troppo complicati, oggi.
Non sono in grado, di solito, oggi ancora meno.
Voglio solo esprimere la vergogna che ho provato, in quanto rappresentante del sesso maschile, alla notizia dell'ennesimo attentato al coraggio di un gruppo di ragazze afghane che rifiutano di essere ricacciate nell'oscurantismo medievale da sedicenti custodi dell'integrità morale. Una di queste 14 ragazze aggredite, Shamsia, 17 anni, è stata sfigurata col vetriolo - attraverso il burqa - solo perché vuole frequentare il liceo.
Shamsia, colpita con una pistola a schizzo carica di acido solforico, nonostante le ustioni che le hanno deturpato il volto e accecato un occhio, fa sapere, dall'ospedale di Kandahar dove è ricoverata con la sorella Afefa, che le minacce e le lesioni non le hanno fatto cambiare idea: vuole continuare ad andare a scuola.
Io mi inchino a questo coraggio e provo ancora più vergogna. Spero solo che Shamsia - il cui nome, se non sbaglio deriva dalla parola "shams", sole - possa continuare a brillare di questa luce e che il suo esempio illumini tutto il suo popolo.
E non solo.
As Salam aleikum, Shamsia, ti siamo debitori di una grande lezione di coraggio.

Non basta sperare di essere in grado di saldare il debito presto.

Dobbiamo impegnarci perché non ci vogliano secoli di altre vittime.

Nessun commento:

Etichette

accompagnare il colpo (1) acido (1) addio (2) advertising (1) aloneness (1) animali (2) anni '70 (2) ansia (1) antichrist (1) aria (1) aristotele (1) arrivederci (1) AS ROMA (3) assenza (1) ASTI (1) autocommiserazione (2) autoindulgenza (1) bambini (3) barefoot (2) Basho (1) bestemmie (2) BRASSENS (10) campari (1) capomissione (1) catarsi (2) cazzate (1) chinotto (1) cibo (1) cinismo (1) Claudio (1) co-dependency (1) combinazioni (2) consapevolezza (2) convitato (1) cubanocho (1) culo (1) derviscio (1) desiderio (1) dialetto (2) dignità (1) Dio (2) divina (1) essere umani (2) google (1) gratitudine (4) grazie (2) Hafez (3) Hagakure (1) haiku (1) haiti (8) ignoranza (3) imprecazioni (1) infischiarsene (1) integrità (1) intenzione (2) iperboli (1) libertà (1) loneliness (1) macchina (1) macrobiotica (2) maestri (3) maiali (1) manifestazione (1) Martissant (3) mauvaisereputation (1) max cosci (1) medici senza frontiere (4) merda (5) meritocrazia (1) messaggero (1) Mevlana (1) MIMMO FERRETTI (1) missione (2) misticismo (1) mitchell (1) mondegreen (1) morte (2) msf (5) mutande (1) nazismo (1) neologismo (1) Neropositivo (1) obama (2) ombra (1) orwell (1) Osho (4) ospedali (2) Papà (2) papaveri (2) parola (2) parolacce (1) parole (2) passione (1) patata (2) paura (1) petrolini (1) piacioni (1) poesia (5) preparazione (1) presente (3) primal (1) prostituzione (2) pubblicità (1) religione (1) repubblica (2) ricetta (3) riconoscenza (2) rifarsi (2) ringraziamento (3) romanesco (4) Rumi (4) samurai (1) sardegna (1) schifo. vergogna (1) serendipity (1) silenzio (6) sinistra (1) solità (1) solodarietà (1) sopravvivenza (1) stronzosauri (1) stupidità (1) sufi (12) superficialità (1) t.s. eliot (1) tao (3) taoismo (2) tempo (1) terra. (1) terremoto (1) tips (1) tofu (1) topica (1) traduzione (2) transgressione (1) turpiloquio (1) umanità (1) umiliazione (1) umore (1) vaffanculo (1) vanità (1) vegetariano (1) verbosità (1) vergogna (2) verità (3) vetriolo (2) viale marconi (1) video (1) vignette (1) vino (1) violenza (1) volontà (2) vuoto (4) yin e yang (1)