lunedì 13 ottobre 2008

Per non dimenticare.


Prima che finisca, vale la pena ricordare che questo è stato dichiarato dalle Nazioni Unite come

L'ANNO INTERNAZIONALE DELLA PATATA.

Definita, senza alcuna esagerazione, "hidden treasure", la patata viene considerata dagli illustri agronomi della FAO come il cibo del futuro.
Nelle prossime due decadi, infatti, gli scienziati prevedono un'incremento della popolazione globale superiore alle 100.000 persone l'anno, soprattutto nei paesi in via di sviluppo. E la patata giocherà un ruolo molto importante, nella sfida di procurare nutrimento a queste nuove generazioni.

Grazie al cazzo.
Mi sembra il minimo, visto che è in grandissima parte responsabile della loro nascita.

Vorrei solo sapere se il 2009 sarà l'anno del pisello.

In caso contrario, invierò formale protesta al Ministro delle Pari Opportunità.

4 commenti:

l'uomo blogettile ha detto...

il cnr portava avanti da anni, ricerche sulla patata, ma ovviamente i ricercatori, appena potuto, sono fuggiti altrove, dove brevetteranno, le scoperte fatte in Italia.

vix ha detto...

fanno tutti così: non fanno in tempo a scoprire qualcosa sulla patata che fuggono altrove.
di solito a vantarsi con gli amici.

costanza ha detto...

voto per l'anno del pisello, ma anche quello del cetriolo non è da sottovalutare. Lo sai sono una superficiale per cui le apparenze contano

vix ha detto...

grande costy, sapevo di poter contare sul tuo sostegno! ora dovresti coinvolgere qualche tua collega/amica in una petizione da inviare alla WFP, dipartimento della FAO, per la messa in pratica del progetto ;-) naturalmente dovreste fornire le vostre ricche motivazioni scientifiche a suppost...a supporto.

Etichette

accompagnare il colpo (1) acido (1) addio (2) advertising (1) aloneness (1) animali (2) anni '70 (2) ansia (1) antichrist (1) aria (1) aristotele (1) arrivederci (1) AS ROMA (3) assenza (1) ASTI (1) autocommiserazione (2) autoindulgenza (1) bambini (3) barefoot (2) Basho (1) bestemmie (2) BRASSENS (10) campari (1) capomissione (1) catarsi (2) cazzate (1) chinotto (1) cibo (1) cinismo (1) Claudio (1) co-dependency (1) combinazioni (2) consapevolezza (2) convitato (1) cubanocho (1) culo (1) derviscio (1) desiderio (1) dialetto (2) dignità (1) Dio (2) divina (1) essere umani (2) google (1) gratitudine (4) grazie (2) Hafez (3) Hagakure (1) haiku (1) haiti (8) ignoranza (3) imprecazioni (1) infischiarsene (1) integrità (1) intenzione (2) iperboli (1) libertà (1) loneliness (1) macchina (1) macrobiotica (2) maestri (3) maiali (1) manifestazione (1) Martissant (3) mauvaisereputation (1) max cosci (1) medici senza frontiere (4) merda (5) meritocrazia (1) messaggero (1) Mevlana (1) MIMMO FERRETTI (1) missione (2) misticismo (1) mitchell (1) mondegreen (1) morte (2) msf (5) mutande (1) nazismo (1) neologismo (1) Neropositivo (1) obama (2) ombra (1) orwell (1) Osho (4) ospedali (2) Papà (2) papaveri (2) parola (2) parolacce (1) parole (2) passione (1) patata (2) paura (1) petrolini (1) piacioni (1) poesia (5) preparazione (1) presente (3) primal (1) prostituzione (2) pubblicità (1) religione (1) repubblica (2) ricetta (3) riconoscenza (2) rifarsi (2) ringraziamento (3) romanesco (4) Rumi (4) samurai (1) sardegna (1) schifo. vergogna (1) serendipity (1) silenzio (6) sinistra (1) solità (1) solodarietà (1) sopravvivenza (1) stronzosauri (1) stupidità (1) sufi (12) superficialità (1) t.s. eliot (1) tao (3) taoismo (2) tempo (1) terra. (1) terremoto (1) tips (1) tofu (1) topica (1) traduzione (2) transgressione (1) turpiloquio (1) umanità (1) umiliazione (1) umore (1) vaffanculo (1) vanità (1) vegetariano (1) verbosità (1) vergogna (2) verità (3) vetriolo (2) viale marconi (1) video (1) vignette (1) vino (1) violenza (1) volontà (2) vuoto (4) yin e yang (1)