martedì 29 maggio 2012

SBARAZZANTE

Il mondo è bello perché è vario eccetera eccetera, e fin qui possiamo essere tutti d’accordo. Ma, per essere d’accordo, bisogna, prima di tutto, comunicare. E per comunicare è necessario avere dei codici in comune. Prendiamo, per esempio, quello che riporta un dizionario online, The Free Dictionary, a riguardo di una parola non a caso: imbarazzante agg imbarazzante (Note: part. pres. di imbarazzare) disagevole scomodo delicato che mette a disagio Oppure quello che riporta un altro dizionario, il Sabatini Colletti, per cortesia del Corriere della Sera: [im-ba-raz-zàn-te] agg. Che provoca un senso di fastidio, di disagio • L’Hoepli invece, con l'ausilio del Gabrielli, riporta: [im-ba-raz-zàn-te] (pl. -ti, part. pres. di imbarazzàre) agg. Che mette in imbarazzo, a disagio. Sapere.it, a sua volta, con tanto di sinonimi, ed esempi, elenca: part. pres. di imbarazzare ¨ agg. m. e f. [pl. -i] che mette in imbarazzo, a disagio: domanda, situazione imbarazzante. Rubrica sinonimi Sin. spinoso, critico, delicato, disagevole. Adesso, io ho degli amici di ROMA NORD e so che saranno provvidi di spiegazioni, ma che cazzo vuol dire: “Ieri dal Bolognese ho mangiato delle fettuccine al tartufo buone in un modo imbarazzante” oppure “Ho visto Ghigo a Portercole sabato sera, stava con due fiche imbarazzanti.” o altresì “Questa nuova Audi ha un’accelerazione imbarazzante.”??? Perciò, se concordiamo sui codici, e le fettuccine, le fiche oppure l’Audi con la sua accelerazione vi creano disagio e fastidio, fate una cosa: sbarazzatevene. Ma, prima, comunicatemelo in modo comprensibile. Non sia mai che vada sprecata la grazia di Dio.

3 commenti:

La_rouge ha detto...

E' una pretesa imbarazzante, scusa sai...

:-)

marcella aka milo ha detto...

mah, io ho parecchi amici (nessuno di Roma Nord) che usano regolarmente "imbarazzante" con questa accezione. Ho sempre pensato che applichino, inconsciamente, una di quelle figure retoriche di cui non ricordo mai il nome, la stessa che, parlando di Berlusconi, ti fa dire "un galantuomo".

(ho gugolato. Dovrebbe essere l'antifrasi.)

oppure stavi scherzando e mi sto facendo una figura da pedante davvero imbarazzante :)

vix ha detto...

@La_rouge, eh, lo so, caco il cazzo, espressione per la quale mi manca adeguata traduzione in qualsivoglia idioma o slang:)

@marcella, prima di tutto un abbraccio:)
sai come vanno queste cose, nascono in maniera casuale e si diffondono in maniera virale, come per "...ma anche no" o "...piuttosto che" al posto di "invece/oppure". Oggi per esempio, in ufficio, stigmatizzavamo l'accezione milanese di "sti cazzi", che a Roma vuol dire "chissenefrega" mentre a milano vuoldire "accipicchia!", come noi a Roma diciamo "Me cojoni!"
Anyway, niente di cui imbarazzarsi:)

Etichette

accompagnare il colpo (1) acido (1) addio (2) advertising (1) aloneness (1) animali (2) anni '70 (2) ansia (1) antichrist (1) aria (1) aristotele (1) arrivederci (1) AS ROMA (3) assenza (1) ASTI (1) autocommiserazione (2) autoindulgenza (1) bambini (3) barefoot (2) Basho (1) bestemmie (2) BRASSENS (10) campari (1) capomissione (1) catarsi (2) cazzate (1) chinotto (1) cibo (1) cinismo (1) Claudio (1) co-dependency (1) combinazioni (2) consapevolezza (2) convitato (1) cubanocho (1) culo (1) derviscio (1) desiderio (1) dialetto (2) dignità (1) Dio (2) divina (1) essere umani (2) google (1) gratitudine (4) grazie (2) Hafez (3) Hagakure (1) haiku (1) haiti (8) ignoranza (3) imprecazioni (1) infischiarsene (1) integrità (1) intenzione (2) iperboli (1) libertà (1) loneliness (1) macchina (1) macrobiotica (2) maestri (3) maiali (1) manifestazione (1) Martissant (3) mauvaisereputation (1) max cosci (1) medici senza frontiere (4) merda (5) meritocrazia (1) messaggero (1) Mevlana (1) MIMMO FERRETTI (1) missione (2) misticismo (1) mitchell (1) mondegreen (1) morte (2) msf (5) mutande (1) nazismo (1) neologismo (1) Neropositivo (1) obama (2) ombra (1) orwell (1) Osho (4) ospedali (2) Papà (2) papaveri (2) parola (2) parolacce (1) parole (2) passione (1) patata (2) paura (1) petrolini (1) piacioni (1) poesia (5) preparazione (1) presente (3) primal (1) prostituzione (2) pubblicità (1) religione (1) repubblica (2) ricetta (3) riconoscenza (2) rifarsi (2) ringraziamento (3) romanesco (4) Rumi (4) samurai (1) sardegna (1) schifo. vergogna (1) serendipity (1) silenzio (6) sinistra (1) solità (1) solodarietà (1) sopravvivenza (1) stronzosauri (1) stupidità (1) sufi (12) superficialità (1) t.s. eliot (1) tao (3) taoismo (2) tempo (1) terra. (1) terremoto (1) tips (1) tofu (1) topica (1) traduzione (2) transgressione (1) turpiloquio (1) umanità (1) umiliazione (1) umore (1) vaffanculo (1) vanità (1) vegetariano (1) verbosità (1) vergogna (2) verità (3) vetriolo (2) viale marconi (1) video (1) vignette (1) vino (1) violenza (1) volontà (2) vuoto (4) yin e yang (1)