venerdì 15 ottobre 2010

Ripensandoci bene.

Ripensandoci bene, tante cose che sembravano belle della nostra vita passata, di quando eravamo più giovani o, ancora meglio, fanciulli o bambini, che dico bambini, neonati, anzi feti, embrioni, cellule, ovociti, insomma, di quando non eravamo neanche un sogno nelle vite dei nostri genitori, be’quelle cose lì non mi mancano.
Ripensandoci bene, tutti quei momenti perduti nel tempo, come diceva Roy Batty perdendo lacrime sotto la pioggia, stanno bene là dove stanno, perché io non ne ho punta coscienza, sicché.
Ripensandoci bene, quello che non c’è più però ci sarebbe potuto essere se avessi fatto un’altra scelta che però non ho fatto quindi forse non posso neanche dire che non c’è più mappiuttosto che non c’è mai stato è una bella rottura di coglioni, perché non fa altro che farmi rosicare come un castoro, che, come forse non tutti sanno, non va mai in letargo.
Ripensandoci bene, è meglio perdere tempo con donne o uomini di malaffare, che a ripensare a pene d’amor perdute o amor del pene perduto che dir si voglia, a seconda dei casi.
Ripensandoci bene, bere per dimenticare non serve ad altro che a ricordare perché beviamo per dimenticare, sprecando oltre ad un tot di tempo evidentemente inutilizzato anche un tot di alcol altrimenti meglio utilizzabile.
Ripensandoci bene, è meglio non ripensare al tempo che si perde a ripensare al tempo che si è perso ripensando, ché già al terzo giro di frase ti senti un coglione di prima classe.
Ripensandoci bene, dovrei cancellare tutto quello che ho scritto ma poi, ripensandoci bene, forse è il caso che ci ripensi.

5 commenti:

Lindalov ha detto...

non ci pensare. e non smettere di bere.

LaCò ha detto...

Quando ero un po' più giovane e un po' meno cinica avevo una coazione al ricordo e una spiccata propensione allo sterile rimuginio che ha sempre portato solo un grantorcicollo e mai insegnamento.
Conscia che continuerò a sbagliare tutte le volte che lo sbaglio mi darà più gusto dell'esser corretta guardo diritta davanti a me, che migliora la posture e fa tanto elegante.

vix ha detto...

@ linda: come diceva yul brinner in una pubblicità (ma tu forse non eri nata:D) "il vero intenditore beve con moderazione", ma non smette mai, aggiungo io.

@ Cò: "tutte le volte che lo sbaglio mi darà più gusto dell'essere corretta guardo diritta davanti a me, che migliora la postura e fa tanto elegante." stavolta quoto io ;-)

LaCò ha detto...

Il tuo quotarmi mi lusinga

vix ha detto...

@ Cò:
a chi tocca, 'n'z'engrugna ;-)

Etichette

accompagnare il colpo (1) acido (1) addio (2) advertising (1) aloneness (1) animali (2) anni '70 (2) ansia (1) antichrist (1) aria (1) aristotele (1) arrivederci (1) AS ROMA (3) assenza (1) ASTI (1) autocommiserazione (2) autoindulgenza (1) bambini (3) barefoot (2) Basho (1) bestemmie (2) BRASSENS (10) campari (1) capomissione (1) catarsi (2) cazzate (1) chinotto (1) cibo (1) cinismo (1) Claudio (1) co-dependency (1) combinazioni (2) consapevolezza (2) convitato (1) cubanocho (1) culo (1) derviscio (1) desiderio (1) dialetto (2) dignità (1) Dio (2) divina (1) essere umani (2) google (1) gratitudine (4) grazie (2) Hafez (3) Hagakure (1) haiku (1) haiti (8) ignoranza (3) imprecazioni (1) infischiarsene (1) integrità (1) intenzione (2) iperboli (1) libertà (1) loneliness (1) macchina (1) macrobiotica (2) maestri (3) maiali (1) manifestazione (1) Martissant (3) mauvaisereputation (1) max cosci (1) medici senza frontiere (4) merda (5) meritocrazia (1) messaggero (1) Mevlana (1) MIMMO FERRETTI (1) missione (2) misticismo (1) mitchell (1) mondegreen (1) morte (2) msf (5) mutande (1) nazismo (1) neologismo (1) Neropositivo (1) obama (2) ombra (1) orwell (1) Osho (4) ospedali (2) Papà (2) papaveri (2) parola (2) parolacce (1) parole (2) passione (1) patata (2) paura (1) petrolini (1) piacioni (1) poesia (5) preparazione (1) presente (3) primal (1) prostituzione (2) pubblicità (1) religione (1) repubblica (2) ricetta (3) riconoscenza (2) rifarsi (2) ringraziamento (3) romanesco (4) Rumi (4) samurai (1) sardegna (1) schifo. vergogna (1) serendipity (1) silenzio (6) sinistra (1) solità (1) solodarietà (1) sopravvivenza (1) stronzosauri (1) stupidità (1) sufi (12) superficialità (1) t.s. eliot (1) tao (3) taoismo (2) tempo (1) terra. (1) terremoto (1) tips (1) tofu (1) topica (1) traduzione (2) transgressione (1) turpiloquio (1) umanità (1) umiliazione (1) umore (1) vaffanculo (1) vanità (1) vegetariano (1) verbosità (1) vergogna (2) verità (3) vetriolo (2) viale marconi (1) video (1) vignette (1) vino (1) violenza (1) volontà (2) vuoto (4) yin e yang (1)