martedì 20 luglio 2010

Qui non si beve per dimenticare.



Ubriachi del Vino dell’Amato.
La danza, la musica, la poesia e il respiro di una serata Osho Sufi.

Non aspettarti nulla da questo incontro, viaggiatore o viaggiatrice che ti unisci a noi stasera, perché è un incontro di ubriachi. Ma non temere, perché il vino che beviamo non ci fa dimenticare le buone maniere, anzi. Qui si beve per ricordare, per esempio, la Radice comune che ci fa danzare insieme, come danzano gli alberi nel vento, senza intenzione e senza resistenza, ma gioendo del canto sussurrato delle foglie. E del profumo di poesia che ha la Vita. Sufi era un giorno una realtà senza nome; oggi, di ciò che quel nome rappresenta condividiamo l’ispirazione e l’esperienza, che ha attraversato i secoli ed è ancora pronta a toccare il cuore di chi ha sete e non ha paura di ubriacarsi.
Osho Sufi è un regalo di Maestri che hanno miscelato il loro vino, realizzando un bouquet essenziale, pronto da bere, senza alcuna preclusione. Chi si affaccia ad assaggiare è sempre benvenuto. Solo, oltre alle scarpe, fuori dalla porta, lascia le aspettative e le domande. Il Semà, il nostro incontro, è un ascolto. Ma non è un’imposizione, ché di quel che senti puoi fare cià che vuoi. Se potessi suggerirti un proposito, per questa serata, be’, prenditi due ore di libertà e vedi che succede.
As Salaam aleikum.


§hanti Zahir

Mercoledì 21 Luglio ore 20.30

Centro Osho Kivani
Via San Genesio 11 (P.le delle Province) 00162 Roma
Segreteria tel. 064460120 (lun-ven 17.00/20.30)
www.kivani.com


PS: Chi c'è, c'è, noi si fa festa:)

Nessun commento:

Etichette

accompagnare il colpo (1) acido (1) addio (2) advertising (1) aloneness (1) animali (2) anni '70 (2) ansia (1) antichrist (1) aria (1) aristotele (1) arrivederci (1) AS ROMA (3) assenza (1) ASTI (1) autocommiserazione (2) autoindulgenza (1) bambini (3) barefoot (2) Basho (1) bestemmie (2) BRASSENS (10) campari (1) capomissione (1) catarsi (2) cazzate (1) chinotto (1) cibo (1) cinismo (1) Claudio (1) co-dependency (1) combinazioni (2) consapevolezza (2) convitato (1) cubanocho (1) culo (1) derviscio (1) desiderio (1) dialetto (2) dignità (1) Dio (2) divina (1) essere umani (2) google (1) gratitudine (4) grazie (2) Hafez (3) Hagakure (1) haiku (1) haiti (8) ignoranza (3) imprecazioni (1) infischiarsene (1) integrità (1) intenzione (2) iperboli (1) libertà (1) loneliness (1) macchina (1) macrobiotica (2) maestri (3) maiali (1) manifestazione (1) Martissant (3) mauvaisereputation (1) max cosci (1) medici senza frontiere (4) merda (5) meritocrazia (1) messaggero (1) Mevlana (1) MIMMO FERRETTI (1) missione (2) misticismo (1) mitchell (1) mondegreen (1) morte (2) msf (5) mutande (1) nazismo (1) neologismo (1) Neropositivo (1) obama (2) ombra (1) orwell (1) Osho (4) ospedali (2) Papà (2) papaveri (2) parola (2) parolacce (1) parole (2) passione (1) patata (2) paura (1) petrolini (1) piacioni (1) poesia (5) preparazione (1) presente (3) primal (1) prostituzione (2) pubblicità (1) religione (1) repubblica (2) ricetta (3) riconoscenza (2) rifarsi (2) ringraziamento (3) romanesco (4) Rumi (4) samurai (1) sardegna (1) schifo. vergogna (1) serendipity (1) silenzio (6) sinistra (1) solità (1) solodarietà (1) sopravvivenza (1) stronzosauri (1) stupidità (1) sufi (12) superficialità (1) t.s. eliot (1) tao (3) taoismo (2) tempo (1) terra. (1) terremoto (1) tips (1) tofu (1) topica (1) traduzione (2) transgressione (1) turpiloquio (1) umanità (1) umiliazione (1) umore (1) vaffanculo (1) vanità (1) vegetariano (1) verbosità (1) vergogna (2) verità (3) vetriolo (2) viale marconi (1) video (1) vignette (1) vino (1) violenza (1) volontà (2) vuoto (4) yin e yang (1)