mercoledì 22 aprile 2009

oggi, mi sento un po' così...




Oggi è il giorno dedicato alla terra. Petrolini, uomo salace ma mai volgare direbbe " me ne stropiccio."
Io, che non disdegno la volgarità, anche a scopo terapeutico, con una diversa intenzione direi: me cojoni!
Noi, piccole formiche dannose, ci degniamo di dedicare un giorno all'anno all'alveo materno che ci sopporta da ere.
Resisto alla tentazione di ripetermi.
Auguro a tutti quelli che riceveranno questa mia, o capiteranno davanti a questo video, una buona visione.
Perché, di questi tempi, è una merce rara.

4 commenti:

Confinidiversi ha detto...

Un po' come il p.v. giorno della liberazione. Come se difendere la costituzione nata dalla resistenza fosse un fatto di un paio di strette di mano, commemorazione, discorsetto e poi un paio di spritz.
Io, tautologicamente, ne faccio una ogni giorno, di queste giornate.
C'è persino qualcuno che se lo ricorda perchè inciampa sul servizio del tiggì e pensa Toh, oggi è la giornata della terra...


Sono totalmente daccordo con te!

fatacarabina - remedios ha detto...

Grazie per il video di Petrolini :)
Stranamente, per giri strani, io scrivevo degli aggettivi che vogliono ingabbiarci nelle definizioni prima di guardarmi con calma con questo video.
E comunque la terra, come la liberazione, va difesa tutti i giorni, mica un giorno l'anno. Se lo facciamo davvero quel giorno diventa di vera festa , altrimenti è solo fuffa

Sba ha detto...

Leggo, approvo e sottoscrivo il "me cojoni".

neropositivo ha detto...

Non me ne stropiccio e mi sento fortunella di averti per mio friend.
:)

Etichette

accompagnare il colpo (1) acido (1) addio (2) advertising (1) aloneness (1) animali (2) anni '70 (2) ansia (1) antichrist (1) aria (1) aristotele (1) arrivederci (1) AS ROMA (3) assenza (1) ASTI (1) autocommiserazione (2) autoindulgenza (1) bambini (3) barefoot (2) Basho (1) bestemmie (2) BRASSENS (10) campari (1) capomissione (1) catarsi (2) cazzate (1) chinotto (1) cibo (1) cinismo (1) Claudio (1) co-dependency (1) combinazioni (2) consapevolezza (2) convitato (1) cubanocho (1) culo (1) derviscio (1) desiderio (1) dialetto (2) dignità (1) Dio (2) divina (1) essere umani (2) google (1) gratitudine (4) grazie (2) Hafez (3) Hagakure (1) haiku (1) haiti (8) ignoranza (3) imprecazioni (1) infischiarsene (1) integrità (1) intenzione (2) iperboli (1) libertà (1) loneliness (1) macchina (1) macrobiotica (2) maestri (3) maiali (1) manifestazione (1) Martissant (3) mauvaisereputation (1) max cosci (1) medici senza frontiere (4) merda (5) meritocrazia (1) messaggero (1) Mevlana (1) MIMMO FERRETTI (1) missione (2) misticismo (1) mitchell (1) mondegreen (1) morte (2) msf (5) mutande (1) nazismo (1) neologismo (1) Neropositivo (1) obama (2) ombra (1) orwell (1) Osho (4) ospedali (2) Papà (2) papaveri (2) parola (2) parolacce (1) parole (2) passione (1) patata (2) paura (1) petrolini (1) piacioni (1) poesia (5) preparazione (1) presente (3) primal (1) prostituzione (2) pubblicità (1) religione (1) repubblica (2) ricetta (3) riconoscenza (2) rifarsi (2) ringraziamento (3) romanesco (4) Rumi (4) samurai (1) sardegna (1) schifo. vergogna (1) serendipity (1) silenzio (6) sinistra (1) solità (1) solodarietà (1) sopravvivenza (1) stronzosauri (1) stupidità (1) sufi (12) superficialità (1) t.s. eliot (1) tao (3) taoismo (2) tempo (1) terra. (1) terremoto (1) tips (1) tofu (1) topica (1) traduzione (2) transgressione (1) turpiloquio (1) umanità (1) umiliazione (1) umore (1) vaffanculo (1) vanità (1) vegetariano (1) verbosità (1) vergogna (2) verità (3) vetriolo (2) viale marconi (1) video (1) vignette (1) vino (1) violenza (1) volontà (2) vuoto (4) yin e yang (1)