venerdì 6 giugno 2008

Caterpillars in distress

Non è un nuovo gruppo postnewwavehardcoreindustriald&b.
Sono i protagonisti di un esperimento di Jean Henry Fabre, inclito entomologo.
Che ha dimostrato come una fila di processionarie, subdolamente indotte a formare un cerchio chiuso, continui a camminare nel circuito, senza dubbi e senza deviazioni - senza mangiare, senza bere e senza dormire - per almeno sei giorni, prima di collassare.
L'inclito Fabre calcolò che esse processionarie ebbero completato più di 500 giri (del vaso in cui le aveva attirate) per un totale di un quarto di miglio.
Riportato in termini umani significa circa 90 miglia, quindi 3 maratone e mezzo.
Senza mangiare, senza bere e, naturalmente, senza riposare.
Prima di crollare.
Ora, mi piacerebbe riportare un frammento di saggezza taoista per guerrieri urbani -l'opposto dei caterpillar in distress, le processionarie sfinite - estratto dal'apposito Manuale compilato dal Barefoot Doctor, un simpatico paraculo inglese che ha fatto una fortuna con il suo rendering metropolitano.


Relaxing does not mean the same as collapsing. You don't have to collapse to relax, but if you don't relax you might have to collapse

Mi sembra chiaro che sto dando per scontato un dettaglio non indifferente.
Il nostro software di base è molto più evoluto di caterpillar 2.0
n'est ce pas?

Quindi: vai subito a comprare un contapassi, prima di metterti a camminare in tondo.
O no?

1 commento:

Michela De Muro ha detto...

Vabbuò, ti sei guadagnato un link nel mio elenco di bog. A riscambiarsi presto.
m.

Etichette

accompagnare il colpo (1) acido (1) addio (2) advertising (1) aloneness (1) animali (2) anni '70 (2) ansia (1) antichrist (1) aria (1) aristotele (1) arrivederci (1) AS ROMA (3) assenza (1) ASTI (1) autocommiserazione (2) autoindulgenza (1) bambini (3) barefoot (2) Basho (1) bestemmie (2) BRASSENS (10) campari (1) capomissione (1) catarsi (2) cazzate (1) chinotto (1) cibo (1) cinismo (1) Claudio (1) co-dependency (1) combinazioni (2) consapevolezza (2) convitato (1) cubanocho (1) culo (1) derviscio (1) desiderio (1) dialetto (2) dignità (1) Dio (2) divina (1) essere umani (2) google (1) gratitudine (4) grazie (2) Hafez (3) Hagakure (1) haiku (1) haiti (8) ignoranza (3) imprecazioni (1) infischiarsene (1) integrità (1) intenzione (2) iperboli (1) libertà (1) loneliness (1) macchina (1) macrobiotica (2) maestri (3) maiali (1) manifestazione (1) Martissant (3) mauvaisereputation (1) max cosci (1) medici senza frontiere (4) merda (5) meritocrazia (1) messaggero (1) Mevlana (1) MIMMO FERRETTI (1) missione (2) misticismo (1) mitchell (1) mondegreen (1) morte (2) msf (5) mutande (1) nazismo (1) neologismo (1) Neropositivo (1) obama (2) ombra (1) orwell (1) Osho (4) ospedali (2) Papà (2) papaveri (2) parola (2) parolacce (1) parole (2) passione (1) patata (2) paura (1) petrolini (1) piacioni (1) poesia (5) preparazione (1) presente (3) primal (1) prostituzione (2) pubblicità (1) religione (1) repubblica (2) ricetta (3) riconoscenza (2) rifarsi (2) ringraziamento (3) romanesco (4) Rumi (4) samurai (1) sardegna (1) schifo. vergogna (1) serendipity (1) silenzio (6) sinistra (1) solità (1) solodarietà (1) sopravvivenza (1) stronzosauri (1) stupidità (1) sufi (12) superficialità (1) t.s. eliot (1) tao (3) taoismo (2) tempo (1) terra. (1) terremoto (1) tips (1) tofu (1) topica (1) traduzione (2) transgressione (1) turpiloquio (1) umanità (1) umiliazione (1) umore (1) vaffanculo (1) vanità (1) vegetariano (1) verbosità (1) vergogna (2) verità (3) vetriolo (2) viale marconi (1) video (1) vignette (1) vino (1) violenza (1) volontà (2) vuoto (4) yin e yang (1)